Quel circo bianco, quasi nascosto

12 febbraio 2019 Fa strano pensare che, ad un passo da casa, esista un microcosmo come quello in cui mi sto muovendo oggi con le tavole ai piedi. Un anfiteatro così pregno degli elementi che vado cercando per monti che pare messo per scherzo dinnanzi. Nella giornata di sole che preannuncia respiri di primavera sono … Continua a leggere Quel circo bianco, quasi nascosto

Huda Paliza – il Canale delle Giulie

22.02.2019 Non poteva che nascere così, inattesa ed imprevista. Perché scendere con gli sci quel canale lì è stato spesso un pensiero che non è mai andato oltre il balenio di un guizzo nel cervello, sotterrato quasi subito dalle altre mete. Più confortevoli, più trafficate. Di sicuro più blasonate quello no, perché l'Huda Paliza vanta … Continua a leggere Huda Paliza – il Canale delle Giulie

Il Portonàt della Grauzaria

08.03.2018 Gli scorsi giorni ho pensato ripetutamente, nel calduccio di casa mia, di aver perso quella voglia di montagna invernale che fa rima, nel mio dizionario, con scialpinismo. Quella scintilla, quel bagliore ardente che alcuni chiamano "passione". Mi girava costantemente in testa l'immagine di un fuoco, dapprima grande e caldo, con fiammate alte e vigorose … Continua a leggere Il Portonàt della Grauzaria

La forcella di Riomoz

29.01.2018 Sono alla cassa di un noto supermercato tolmezzino attorniato dagli acquirenti che portano in viso quello stato di fretta continua, il "logorio della vita moderna" come diceva un noto spot televisivo. Vestito come più mi piace e come più sto comodo, anche perché sono compere effettuate appena rientrato dall'ennesima sciata pomeridiana stile "toccata e … Continua a leggere La forcella di Riomoz

Quel “sudato” canale dello Jalovec

Ho capito oramai, sarà che gli anni galoppano velocemente verso gli "anta", che in montagna il detto "ogni lasciata è persa" non sempre è del tutto vero. Ci sto pensando oggi mentre oltrepasso il grosso gendarme che funge da forca caudina, all'inizio del budello che risale la costola Nord Est al di sotto delle pareti … Continua a leggere Quel “sudato” canale dello Jalovec

Quel canale dal nome “Agarat”

20 marzo 2016 "Agarat" Agaar in dialetto carnico significa pressapoco canale; quel solco in cui, nei campi coltivati, l'acqua si accumula drenando dalle colture. Agarat ne è il dispregiativo. Difficile fare una traduzione compiuta dal dialetto carnico alla lingua italiana, soprattutto se il termine viene assegnato a quel canale che scende in un punto preciso … Continua a leggere Quel canale dal nome “Agarat”