Quel sentiero aristrocratico, dal nome Nobile

Tra i gruppi montuosi della montagna friulana quello del Sernio-Grauzaria spicca già dalla pianura. Lo skyline disegnato da questo gruppo verso nord, quando percorri le strade che salgono ai monti, è inconfondibile. La piramide appuntita del Sernio svetta solitaria, divisa da una profonda sella dalla vicina Grauzaria, meno solitaria se vista da quaggiù. E anche … Continua a leggere Quel sentiero aristrocratico, dal nome Nobile

Morgenleit e Malins, il mio orizzonte

Li ho guardati per tre anni, esaminandoli attentamente. E per tre anni ho visto il migrare dei colori di quei pascoli. Dal giallo spento che succede alla neve primaverile, al verde acceso delle prime erbe, che riprendono vigore tinteggiando nei colori della primavera, quelle verdi dorsali così vicine eppure, per tre anni, così lontane. A … Continua a leggere Morgenleit e Malins, il mio orizzonte

Dove cominciano le rocce

 https://youtu.be/5i-sH4UC0NY  20.11.19 In qualche posto deve pur nascere la montagna. In un luogo preciso quello che prima è accenno, è rugosità, è collina, si fa forza e spinge verso l'alto con la sicurezza di rocce che ne sostengono l'ascesa. Qua in Carnia il fiume Tagliamento divide le cime che a Sud si chiamano Prealpi da … Continua a leggere Dove cominciano le rocce

Il monte Re

Come qualcuno di voi sa, da qualche tempo avrei piacere di condividere lo spazio virtuale di Ai Piedi delle Carniche con altri compagni d'Alpe, con il cruccio della scrittura "non scontata" come il sottoscritto. Chi condivide come me il piacere di far rivivere anche ad altri, sebbene solo immaginando tra le righe del monitor o … Continua a leggere Il monte Re

Mangart, cima di confini

25.10.2018 "Questa si che è una bella rogna!" disse quella sera Cirillo al bar di Cave. Il turno in galleria appena finito lasciava sul volto il nero fumo di centinaia di lampade mal funzionanti appese ai trespoli giù, nel ventre della terra. Cave del Predil negli anni '50 era un paese ricco e brulicante di … Continua a leggere Mangart, cima di confini